Conquer

Repertorio Profili Professionali Dettaglio Profilo

Dettaglio Profilo

Esporta il profilo: Esporta in PDF
Codice Profilo 110
Denominazione Tecnico dei sistemi di gestione per la qualità
Settore Economico Produttivo Area comune
Ambito di attività
EQF 5
Descrizione Il tecnico dei sistemi di gestione per la qualità definisce il piano e le procedure di controllo della qualità e pianfica gli audit interni di verifica, e le procedure di rilevamento di non conformità ed attivazione delle azioni correttive. Redige report periodici di sintesi e documenti che sottopone al confronto con colleghi e responsabili d'azienda. Generalmente opera in contesti organizzativi strutturati, programmando attività proprie e di altri, identificando le decisioni da assumere e gestendo le eventuali criticità.
Tipologia Profilo
Note -

Sistemi di classificazione a fini statistici

ATECO 2007 70.22.09 - Altre attività di consulenza imprenditoriale e altra consulenza amministrativo-gestionale e pianificazione aziendale
71.20.10 - Collaudi e analisi tecniche di prodotti
71.20.21 - Controllo di qualità e certificazione di prodotti, processi e sistemi
71.20.22 - Attività per la tutela di beni di produzione controllata
ISTAT professioni 2011 3.3.1.5.0 - Tecnici dell'organizzazione e della gestione dei fattori produttivi

Aree di attività - Unità di Competenza

Realizzazione dei controlli interni - Unità di competenza 468

Denominazione UC Realizzazione dei controlli interni
Descrizione della performance Pianificare e realizzare i controlli previsti dal piano della qualità secondo cadenze pianificate, garantendo la tracciabilità delle attività di controllo e redigendo report e resoconti delle stesse
Abilità Provvedere all'analisi dei dati e delle informazioni reperite e verificate a seguito dello svolgimento di audit interni
Adottare metodi per il miglioramento continuo (es. metodo kaizen, modello pdca, ecc.)
Programmare, secondo gli standard previsti e le necessità interne, lo svolgimento degli audit
Provvedere a verificare, attraverso l'analisi documentale e procedurale, la corretta applicazione del sistema di gestione della qualità, proponendo se necessario soluzioni migliorative
Conoscenze Elementi di analisi organizzativa applicata alla corretta valutazione dei dati durante i controlli interni
Modalità di verifica dei risultati di efficacia ed efficienza delle procedure attivate
Tecniche di conduzione degli audit interni sul sistema di gestione qualità
Tecniche di problem solving
Attività ADA correlate all'UC Pianificazione dei controlli e della raccolta dati
Verifica dell'efficacia delle azioni correttive apportate
Esecuzione dei controlli qualitativi del prodotto/servizio e del processo secondo le procedure e i cicli definiti
Elaborazione di report e resoconti sui documenti gestionali di controllo qualità

Definizione delle procedure gestione dei reclami - Unità di competenza 469

Denominazione UC Definizione delle procedure gestione dei reclami
Descrizione della performance Determinare la metodologia e gli strumenti per la misurazione della soddisfazione dei clienti e del personale, e le procedure per la gestione dei reclami
Abilità Adottare metodi per il miglioramento continuo (es. metodo kaizen, modello pdca, ecc.)
Definire la metodologia più efficace per la misurazione della soddisfazione clienti/fornitori e al personale, impostando anche i relativi questionari valutativi
Impostare un sistema di monitoraggio delle attività in funzione delle politiche di qualità adottate dall'azienda
Definire la metodologia più efficace per la gestione dei reclami impostando anche i relativi moduli di reclamo
Conoscenze Principali tecniche di analisi dei dati applicata alle tecniche per il miglioramento continuo
Tecniche e metodi per la gestione dei reclami
Metodologie per l'attuazione del monitoraggio e la misurazione delle prestazioni del sistema di gestione per la qualità
Funzione dei software di elaborazione e di codificazione dei dati quantitativi e qualitativi
Tecniche e modalità di rilevazione della soddisfazione dei clienti/fornitori e del personale
Attività ADA correlate all'UC Definizione della metodologia e degli strumenti per la misurazione della soddisfazione dei clienti e del personale
Definizione delle modalità per la gestione dei reclami e delle segnalazioni interne
Individuazione delle soluzioni migliorative al prodotto/servizio e al ciclo produttivo a seguito dell’analisi dei risultati dei controlli

Definizione delle procedure aziendali di qualità - Unità di competenza 470

Denominazione UC Definizione delle procedure aziendali di qualità
Descrizione della performance Implementare il sistema di controllo della qualità aziendale, definendone le procedure interne, il manuale, le modalità di controllo e gestione delle non conformità e le procedure di raccolta dei dati
Abilità Comunicare al personale le procedure di gestione del sistema qualità
Definire, confrontandosi con il personale e la direzione, le procedure generali per i vari processi/sotto-processi aziendali
Definire, secondo gli standard previsti, le procedure operative standard rilevanti per il sistema qualità
Preparare la modulistica da aggiornare/variare/compilare per il sistema di gestione della qualità
Redigere il manuale di gestione della qualità aziendale, contenente tutte le procedure secondo la normativa per il rispetto delle specifiche di qualità
Conoscenze Caratteristiche e tipologie dei principali Sistemi di Gestione della Qualità
Caratteristiche e criticità dei processi aziendali
Modulistica necessaria per l'implementazione del Sistema di Gestione della Qualità
Specificità della normativa di settore
Procedura per di rilascio, gestione e mantenimento delle Certificazioni dei sistemi di qualità
Attività ADA correlate all'UC Definizione delle procedure interne e dei cicli di controllo qualitativo (check-list di controllo prodotto/servizio-processo)
Definizione delle procedure per la gestione dei casi di non conformità
Selezione dei dispositivi di monitoraggio e misurazione della qualità
Realizzazione delle procedure di confronto tra i dati rilevati e le specifiche ricevute

Gestione delle non conformità - Unità di competenza 476

Denominazione UC Gestione delle non conformità
Descrizione della performance Rilevare e segnalare i casi di non conformità rispetto agli indicatori previsti dal piano della qualita' e rilevare le azioni correttive intraprese,provvedendo alla registrazione documentale delle azioni, applicando la relativa procedura di gestione definita e condivisa
Abilità Adottare i criteri quali-quantitativi di valutazione dei fornitori
Impostare le azioni correttive a seguito della rilevazione di una o più non conformità
Rilevare e segnalare, secondo le procedure previste, una conformità a clienti/fornitori e/o personale interno, rispetto agli indicatori previsti dal proprio sistema di gestione della qualità
Conoscenze Criteri, indici e modalità di valutazione qualitativa dei clienti/fornitori, personale
Modalità di gestione delle non conformità rilevate
Tecniche e modalità di rilevazione della/e non conformità verso clienti/fornitori, personale
Attività ADA correlate all'UC Esecuzioni delle procedure previste per la gestione delle non conformità

Gestione in sicurezza dell'attività di pianificazione, monitoraggio e valutazione - Unità di competenza 2018 - Sicurezza

Denominazione UC Gestione in sicurezza dell'attività di pianificazione, monitoraggio e valutazione
Descrizione della performance Individuare e valutare i fattori generici e specifici di rischio connessi a mansioni con operazioni ripetitive od in postazioni disagiate, mansioni con possibile causa di stress lavoro-correlato e mansioni che richiedano l'uso prolungato del videoterminale. Acquisire informazioni aggiornate e promuovere atteggiamenti consapevoli e collaborativi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza in azienda
Abilità Adoperarsi direttamente per eliminare o ridurre emergenze o pericoli che possono verificarsi all’interno dell’azienda
Identificare e valutare fattori di rischio per la sicurezza e la salute, generali e connessi a mansioni con operazioni ripetitive od in postazioni disagiate, mansioni con possibile causa di stress lavoro-correlato, mansioni che richiedano l'uso prolungato del videoterminale, prevenendo e gestendo eventuali imprevisti od emergenze secondo le procedure previste
Operare applicando tecniche adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di pianificazione, monitoraggio e valutazione
Operare utilizzando in modo adeguato e secondo le prescrizioni, attrezzature e materiali
Prendere parte ai programmi formativi e di addestramento prescritti dalla normativa vigente e sottoporsi periodicamente ai controlli sanitari presso il medico competente
Identificare e valutare fattori di rischio per la sicurezza e la salute, generali e connessi a mansioni con operazioni ripetitive od in postazioni disagiate, mansioni con possibile causa di stress lavoro-correlato, mansioni che richiedano l'uso prolungato del videoterminale, prevenendo e gestendo eventuali imprevisti od emergenze secondo le procedure previste;
Svolgere in condizioni di sicurezza le attività di pianificazione, monitoraggio e valutazione;
Operare utilizzando attrezzature e materiali secondo le prescrizioni
Contribuire a eliminare o ridurre emergenze o pericoli che possono verificarsi all’interno del contesto di lavoro;
Conoscenze Aggiornamenti periodici con riferimento ai rischi specifici e con particolare riguardo al settore produttivo aziendale, alle novità normative, alle innovazioni nelle misure di prevenzione
Concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro (rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza)
Conoscenze specifiche in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro: principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi; definizione e individuazione dei fattori di rischio; valutazione dei rischi; individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione; tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori; Modalità di esercizio della funzione di controllo dell'osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei DPI
Rischi caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda e specifici riferiti alla propria mansione (ad es.: derivanti da: - condizioni ergonomiche sfavorevoli, esecuzioni ripetitive, disagio ambientale, stress relazionale, ecc.; - eccessivo carico di lavoro, scarsa autonomia , risorse disponibili insufficiente, conflitti e comportamenti negativi, posizione nella organizzazione non gratificante ed insufficiente gestione del cambiamento, ecc.; - caratteristiche ambientali ed ergonomiche
Concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro (rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza)
Rischi caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda e specifici riferiti alla propria mansione (ad es.: derivanti da: - condizioni ergonomiche sfavorevoli, esecuzioni ripetitive, disagio ambientale, stress relazionale, ecc.; - eccessivo carico di lavoro, scarsa autonomia , risorse disponibili insufficienti, conflitti e comportamenti negativi, posizione nella organizzazione non gratificante ed insufficiente gestione del cambiamento, ecc.; - caratteristiche ambientali ed ergonomiche del posto di lavoro, effetti oculo visivi e muscolo scheletrici, ripetitività nel contenuto del lavoro, ecc.) e conseguenti modalità di lavorazione in sicurezza, misure e procedure di prevenzione e protezione, antincendio, esodo e primo soccorso
Conoscenze specifiche in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro: principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi; definizione e individuazione dei fattori di rischio; valutazione dei rischi; individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione; tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori; modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei DPI

Aree di Attività - Quadro Nazionale delle Qualificazioni Regionali

Area di attività 24.05.06

Descrizione AdA Progettazione e sviluppo del sistema qualità
Settore Economico Produttivo Area comune

Area di attività 24.05.07

Descrizione AdA Applicazione delle procedure di controllo del sistema qualità
Settore Economico Produttivo Area comune